In caso di decesso

Decesso in abitazione

In caso di decesso in abitazione, per prima cosa è necessario contattare il medico di famiglia oppure, in caso di sua irreperibilità, la guardia medica, affinché venga accertata la “constatazione di decesso”. E’ inoltre sempre consigliabile farsi altresì autorizzare, dal medico che interviene, la “richiesta di trasferimento della salma” presso l’istituto di medicina legale o strutture sanitarie e/o ospedaliere locali, per motivi igienico sanitario. Occorre poi allertare immediatamente la propria impresa funebre di fiducia, la quale darà corso alle formalità necessarie al funerale ed alla composizione e vestizione della salma.

Decesso in ospedale e in casa di cura

In questo caso provvederà direttamente la struttura ad attivare i primi interventi, e controlli medici.
La salma verrà custodita presso la camera mortuaria della struttura medesima fino al funerale; eccetto che per i casi di problemi igienico-sanitari o per richiesta della famiglia. In tali casi, si procederà al trasferimento della salma presso l’Istituto di Medicina Legale di Bologna.
Anche in questo caso la famiglia dovrà incaricare la propria impresa funebre di fiducia per dar corso alle formalità necessarie al funerale, ed alla composizione e vestizione della salma.

Decesso per morte violenta, improvvisa o accidentale in luoghi pubblici e privati

In questi casi è necessario avvisare immediatamente il 112 o il 113, affinché provvedano all’invio dell’autoambulanza per il trasporto della salma presso l’Obitorio Comunale, ove l’Autorità Giudiziaria provvederà a tutti gli accertamenti necessari, al termine dei quali, la salma vi rimarrà custodita fino al giorno del funerale.
La famiglia dovrà incaricare per tempo la propria impresa funebre di fiducia, per dar corso alle formalità necessarie al funerale, ed alla composizione e vestizione della salma.